INCONTRO GRATUITO, PRESENTAZIONE CORSO DI PREPARAZIONE AL CONCORSO DOCENTI INFANZIA E PRIMARIA

Proteo Fare Sapere di Frosinone e FLC CGIL sede di Frosinone organizza un incontro gratuito di presentazione al corso di preparazione al concorso docenti infanzia e primaria. L'incontro è fissato per giovedì 30 maggio alle ore 15:00 presso la sede della CGIL di Frosinone in Via Mola Vecchia 2/A.

Per preiscrizioni inviare mail a proteo.frosinone@gmail.com o in alternativa un messaggio Whatsapp al numero 3333 60 27 560, indicando: nome e cognome – infanzia/primaria.




Condividi:

I 42.050 POSTI LIBERATI DA PENSIONAMENTI ORDINARI E DA QUOTA 100 VANNO MESSI A DISPOSIZIONE DEI TRASFERIMENTI E DELLE IMMISSIONI IN RUOLO

La FLC CGIL ha sempre sostenuto che ogni posto, sia esso derivato dai pensionamenti ordinari sia esso derivato da quota 100 e altri provvedimenti di legge, deve essere disponibile per trasferimento e per stabilizzazione del personale precario.
La recente nota 857 del 15 maggio 2019 del MIUR, non fa altro che confermare la fattibilità e la correttezza di questa nostra richiesta.
Infatti, il Ministero dell’Istruzione comunica che gli stanno pervenendo anche le domande di quota 100 da parte dell’INPS che, dunque, è in grado di mettere a disposizione anche tali posti in tempo utile per i trasferimenti e le immissioni in ruolo.
Abbiamo peraltro effettuato delle verifiche presso la direzione del personale apprendendo che i flussi provenienti dall’INPS, attualmente ammontano a circa 6.000 unità e che tale operazione proseguirà fino al 25 maggio, prima data di scadenza per l’inserimento a SIDI e relativa agli organici del personale docente di tutti gli ordini di scuola, mentre la scadenza per il personale ATA risulta successiva. Calendario delle operazioni.
Tale numero di domande (6.000) già trasmesse con i flussi da INPS a MIUR si va ad aggiungere a tutte quelle già acquisite a sistema relative alla scadenza del 12 dicembre 2018 pari a 19.853: il processo, come già detto, secondo il MIUR, andrà avanti fino alla scadenza indicata del 25 maggio 2019.
Stando così le cose crediamo sia interesse di tutti, del servizio come dell’amministrazione e del personale, che si creino le condizioni affinché tutti i posti che si libereranno per le domande di pensionamento - 19.853 con i requisiti ordinari e 22.197 per effetto di quota 100 e altri provvedimenti di legge - siano recuperati per le operazioni di mobilità e di stabilizzazioneanche prorogando la scadenza di acquisizione delle domande oltre il 25 maggio.
Continueremo a muoverci in questa direzione presso l’amministrazione.
Fonte FLC CGIL
Condividi:

CORSO DI PREPARAZIONE AL CONCORSO DOCENTI INFANZIA E PRIMARIA

Proteo Fare Sapere di Frosinone e FLC CGIL sede di Frosinone organizza il corso di preparazione al concorso docenti infanzia e primaria. Il programma prevede:
  • Le indicazioni nazionali e la progettazione didattica.
  • Il sistema nazionale di valutazione e la valutazione degli apprendimenti.
  • Psicologia dello sviluppo e dell'educazione.
  • La didattica individuale e la normativa dell'inclusione scolastica.
  • Normativa scolastica/autonomia e ordinamenti.
  • I documenti delle istituzioni scolastiche dal RAV al PTOF.
  • Competenze nella lingua straniera.
  • Competenze informatiche applicate alla didattica.
La partecipazione ai corsi è aperta a tutti; per ricevere informazioni relative alle giornate gratuite di presentazione del corso inviare un'email a proteo.frosinone@gmail.com oppure inviare un messaggio whatsapp al numero 333 6027560, in dicando nome, cognome - infanzia/primaria.




Condividi:

DDL CONCRETEZZA: SIT IN DI PROTESTA DEI DIRIGENTI SCOLASTICI

Il 16 maggio, a partire dalle ore 15,  i dirigenti scolastici manifesteranno a Roma in Piazza Vidoni, in prossimità del Palazzo della Funzione Pubblica e di quello del Senato, per portare all'attenzione della politica la difficile situazione della dirigenza scolastica e per protestare contro il DDL concretezza promosso dal ministro della Funzione Pubblica e in procinto di essere approvato in via definitiva. La Bongiorno  risponde alle pressanti richieste della categoria dichiarando che vuole mettere i  rilevatori di impronte per conoscere come i dirigenti scolastici passano il  tempo!!!
Consideriamo questa l’ennesima dimostrazione della disattenzione e del  disprezzo per i dirigenti scolastici che ogni giorno, tra mille difficoltà  e ostacoli, garantiscono  il funzionamento delle scuole del Paese. Si tratta di 43.000 sedi che hanno bisogno di urgenti interventi di messa in sicurezza, di adeguamento alla normativa antincendio, di tecnologie adeguate alle innovazioni didattiche, persino di banchi e sedie a norma per consentire ai milioni di cittadini italiani che ospitano ogni giorno di vivere sicuri come nelle loro case. Qual è la risposta del Governo? Una legge che sottrae milioni di euro al soddisfacimento di queste esigenze  primarie per  installare in ognuno degli  edifici scolastici il rilevatore di impronte digitali, con l’intento di combattere così l’assenteismo che si anniderebbe nelle scuole. Milioni di euro sottratti alla sicurezza per registrare la presenza dell’unico collaboratore scolastico in servizio  nella maggior parte di quei piccoli plessi che rischiano di non poter neanche essere aperti, se lui si ammala.  Milioni di euro per controllare il lavoro di dirigenti scolastici costretti ad accettare, oltre a quella della propria scuola, anche la responsabilità di una delle quasi 2000 istituzioni scolastiche prive di dirigente, quelle sedi che raggiungono con i propri mezzi, senza alcun rimborso, percorrendo spesso centinaia di chilometri.
Le scuole non sono un ufficio qualsiasi, il personale delle scuole non fa lo stesso lavoro degli altri dipendenti pubblici, i dirigenti scolastici non sono assimilabili a nessun altro dirigente pubblico.
Come chiediamo ormai da troppi anni, è necessario che una volta per tutte questa specificità venga riconosciuta e venga rivendicata anche dal MIUR che continua a consentire che vengano destinate anche alle scuole misure pensate per la totalità della pubblica amministrazione che poi nelle scuole si rivelano inapplicabili.
Non consentiremo che vengano sottratte risorse alla qualità del servizio di istruzione e alla funzionalità degli edifici scolastici pubblici per installare rilevatori di impronte costosi e sproporzionati rispetto alle finalità che si propongono.
Fonte FLC CGIL
Condividi:

AGGIORNAMENTO GAE: PROROGATA AL 20 MAGGIO LA SCADENZA

In occasione dell’incontro sulle relazioni sindacali del 13 maggio 2019, la FLC CGIL ha presentato una formale richiesta di proroga dei termini di presentazione delle domande, giustificata dai numerosi casi di disfunzione del sistema segnalati e documentati.
Il MIUR, fatti i dovuti controlli, ha emanato la nota 22678 del 14 maggio 2019 che fissa la nuova scadenza per la presentazione della domanda a lunedì 20 maggio 2019, ore 14.00.
La scadenza riguarda la presentazione della domanda, ma resta fermo al 16 maggio il termine per la maturazione dei titoli e dei requisiti posseduti.
ALLEGATI:
Condividi:

IL 14 MAGGIO A ROMA PER LA RICERCA PUBBLICA E LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI

Martedì 14 maggio, in Piazza di Monte Citorio, il personale precario e non, farà sentire la propria voce per la ricerca pubblica e per la stabilizzazione delle lavoratrici e dei lavoratori precari. Un’iniziativa unitaria nata dai lavoratori precari del CNR, che ha poi visto crescere un’adesione spontanea anche di altri lavoratori precari degli altri enti di ricerca.

Il superamento del precariato rappresenta la priorità non più procrastinabile per la ricerca pubblica del nostro Paese che deve essere finanziata con risorse adeguata. Va riconosciuto il diritto al lavoro in difesa della dignità delle lavoratrici e dei lavoratori del CNR e di tutti gli altri enti di ricerca.

Il 14 maggio chiederemo che:
  • il CNR e gli altri enti mettano in campo ogni strumento possibile per portare a termine il percorso di stabilizzazione nei tempi previsti dal DLgs 75/2017, utilizzando tutti i fondi necessari per la stabilizzazione di tutti i precari aventi diritto;
  • il Governo si impegni ad aumentare significativamente gli investimenti per la ricerca, a partire dal finanziamento necessario per realizzare l’impegno assunto nell’intesa sottoscritta con le organizzazioni sindacali il 24 aprile sul completamento del processo di stabilizzazione dei precari degli enti di ricerca.
Fonte FLC CGIL
Condividi:

INCARICHI DI PRESIDENZA ANNO SCOLASTICO 2019/2020

L'Ufficio ATA di Frosinone in data 6 maggio 2019 pubblica la direttiva n. 383 del 24 aprile 2019 concernente la conferma degli incarichi di presidenza nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, nelle scuole secondarie di secondo grado e negli istituti educativi per l’a.s. 2019/2020.

La direttiva disciplina la conferma degli incarichi di presidenza nelle scuole primarie e secondarie di primo grado, nelle scuole secondarie di secondo grado e negli istituti educativi per l’anno scolastico 2019/2020, in applicazione dell’art. 1 sexies del D.L. n. 7/2005, convertito, con modificazioni dalla legge n. 43/2005.

Visualizza il comunicato ufficiale sul sito ATA FROSINONE


Condividi:

INTESA GOVERNO-MIUR-SINDACATI: TAVOLO TEMATICO SUL RECLUTAMENTO DELLA SCUOLA

Il 6 maggio 2019 si è tenuto il tavolo tematico sul reclutamento nella scuola e la tutela del precariato, frutto dell’Intesa sottoscritta il 24 aprile a Palazzo Chigi fra il Governo e le Organizzazioni Sindacali. Leggi la notizia.


Il MIUR ha confermato la volontà di eliminare la prova preselettiva per il personale docente con 3 annualità di servizio prevedendo anche una percentuale più ampia di posti riservati per il prossimo concorso ordinario (48.500 posti). 

Ad esso verrebbe affiancata, come fortemente richiesto dalle OO.SS., una fase transitoria che preveda un percorso abilitante speciale riservato allo stesso personale, finalizzato all’immissione in ruolo.

Tale percorso dovrà comunque garantire a tutti i docenti in possesso del requisito del servizio dei 36 mesi la partecipazione al percorso abilitante.

L’incontro di oggi ha permesso una prima esplorazione del contesto: per formulare precise proposte finalizzate ai necessari interventi legislativi, è risultato necessario conoscere in maniera più dettagliata i dati relativi alle disponibilità di posti e classi di concorso, divisi per regione, considerato che il numero complessivo dei docenti con 3 annualità, ad oggi, risulta essere di 55.604.

Il confronto è proseguito in relazione alla valorizzazione del personale ATA e degli assistenti amministrativi facenti funzione di DSGA.

Le organizzazioni sindacali hanno richiamato l’urgenza di individuare soluzioni che tengano conto delle volontà politiche previste nell’accordo in tema di stabilizzazione dei docenti precari e di valorizzazione del personale ATA.

Al termine di questo primo confronto le parti si sono aggiornate: a breve sarà individuata una data nelle prossime ore per proseguire la discussione.

FLC CGIL Francesco Sinopoli - CISL FSUR Maddalena Gissi - UIL Scuola RUA Giuseppe Turi - SNALS Confsal Elvira Serafini - GILDA Unams Rino Di Meglio
Fonte FLC CGIL 


Condividi:

RICORSO PER IL DIRITTO ALLA RPD ANCHE PER LE SUPPLENZE BREVI

La FLC CGIL di Roma e del Lazio, per mezzo del suo Ufficio Legale Regionale, propone una campagna di ricorsi rivolti a tutti quei docenti che negli anni abbiano svolto periodi di lavoro con contratti temporanei per vedere riconosciuto il loro diritto a percepire la RPD in relazione a tali periodi.

Come noto l’indennità “Retribuzione Professionale Docenti” è corrisposta solo ai docenti di ruolo e ai docenti non di ruolo destinatari di contratti a tempo determinato annuali, fino al termine delle attività didattiche (al 30/06 o al 31/08), e non è invece corrisposta ai docenti in relazione ai contratti a tempo determinato di supplenze brevi e saltuarie.

Riteniamo che questo rappresenti una palese discriminazione in considerazione anche del fatto che la Corte di Giustizia europea ha da tempo esplicitato il contenuto e la portata dei principi di cui alla clausola 4 dell’Accordo Quadro sul lavoro a tempo determinato CES-UNICE-CEEP allegato alla Direttiva 1999/70 in relazione alle ipotesi di discriminazioni del lavorato a tempo determinato.

Sul punto si è anche recentemente espressa la Suprema Corte di Cassazione, Sez. Lavoro con l’ordinanza n. 20015 del 27.07.2018 la quale, infatti, richiamando il principio poco sopra citato, recita testualmente che “la retribuzione professionale docenti è attribuita a tutto il personale docente ed educativo, ricomprendendo nella previsione anche tutti gli assunti a tempo determinato, a prescindere dalle diverse tipologie di incarico previste dalla l. n. 124 del 1999”.

Possono aderire la ricorso I docenti che abbiano svolto nell’arco del proprio servizio preruolo nella scuola pubblica statale periodi di supplenze brevi e saltuarie, senza percepire la RPD, e che almeno alcuni di questi periodi di servizio temporaneo siano stati prestati negli ultimi 5 anni.

Possono aderire ai ricorsi solo gli iscritti alla FLC CGIL Roma e Lazio o chi si iscrive prima dell’avvio degli stessi recandosi in una delle nostre sedi di consulenza sul territorio, presso le quali si può ricevere assistenza.




Condividi:

AGGIORNAMENTO GRADUATORIE AD ESAURIMENTO PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione con D.M. n. 374 del 24 aprile 2019,rende noto l'Aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo e delle graduatorie di istituto di I fascia del personale docente ed educativo, valevoli per il triennio scolastico 2019/2020, 2020/2021 e 2021/2022.

Gli aspiranti potranno presentare domanda, esclusivamente, mediante modalità telematica nell’apposita sezione “Istanze on line” del sito internet del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nel periodo compreso tra il 26 aprile 2019 ed il 16 maggio 2019 (entro le ore 14,00).

Il modello per la scelta della Provincia e delle sedi ai fini dell’aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto di I fascia sarà presentato con le consuete modalità telematiche descritte all’art. 9 bis del richiamato decreto, nel periodo compreso tra il 15 luglio ed il 29 luglio 2019 (ore 14,00). Con l’occasione si richiama l’attenzione delle SS.LL. sulla necessità di predisporre idonei e scrupolosi controlli sulle dichiarazioni rese dagli aspiranti nonchè su quanto previsto all’ art.15, comma 2, del medesimo decreto ministeriale.


Condividi:

Copyright © FLC CGIL FROSINONE | Design by Mediaclam